Return to site

Cadute in casa: perché sono più frequenti negli anziani e cosa fare per prevenirle.

consigli e suggerimenti per la sicurezza dell'anziano a domicilio

· nonautosufficiente,anziano,assistenza,cadute,sicurezza in casa

Nelle persone anziane le cadute sono eventi comuni e il rischio di caduta aumenta con l'avanzare dell'età in quanto equilibrio e la deambulazione divengono incerti. I dati riportati che in un anno le cadute coinvolgono un terzo della popolazione con età pari o superiore ai 65 anni e superano il 40% nelle persone con età superiore agli 80 anni.

Una caduta può essere determinata dall'inciampare contro un ostacolo mentre si cammina, dallo scivolare su pavimenti bagnati, dalla presenza di tappeti, dalla scarsa illuminazione o semplicemente da calzature inadeguate.

Ulteriori fattori che riguardano una caduta dipendono semplicemente dai cambiamenti fisiologici associati all'invecchiamento come la riduzione dell'equilibrio, cambiamenti dei tempi di riflessione.

Durante la deambulazione la persona si affida alla vista, alle sensazioni rilevate dai piedi e dalle gambe, all'udito e all'elaborazione delle informazioni che arrivano al cervello. In età avanzata o in presenza di patologie neurologiche le percezioni possono presentare un declino fisiologico o essere incomplete mettendo gli anziani a rischio caduta.

Nell'invecchiamento l'inattività, la perdita di tono muscolare, gli squilibri della pressione sanguigna dovuti ad un cambiamento di posizione (ad esempio da parte della posizione eretta) comportano la perdita di equilibrio o vertigini.

Anche la presenza di artrite, patologie cardiache, problemi alla vista e all'udito aumentano il rischio di caduta. Le cadute nell'anziano pertanto non sempre sono collegate ad un singolo fattore quanto da una combinazione di fattori ambientali, fisiologici e patologici.

Fattori di rischio comuni patologici ed ambientali:

1.Neurologico

-Demenza e Alzheimer

-alcuni farmaci o sospensione dei farmaci (incluso l'alcool),

-cambiamenti ambientali (es. Ospedale)

-Ictus e attacchi ischemici transitori

-morbo di Parkinson

-Neuropatia con perdita di sensibilità negli arti

-Pressione sul midollo spinale o sui nervi

2.Difetti uditivi

3. Farmaci

Molti farmaci possono aumentare il rischio di caduta, ma solo il medico è in grado di stabilire se ciò è possibile.

4.Difetti visivi

5.Artrite

6.Anomalie del ritmo cardiaco e sbalzi della pressione arteriosa

Fattori ambientali

L' ambiente domestico può rappresentare un luogo insicuro per l'anziano che si assiste a causa :

• Scarsa illuminazione

• Calzature inadatte

• Presenza di tappeti

• Ostacoli alla deambulazione

• Ausili per la deambulazione non idonei

• Ambiente non familiare

Quali sono le conseguenze delle cadute negli anziani?

• Paura di ulteriori cadute e quindi una limitazione nell'autonomia. Questa è una delle conseguenze più rilevanti, in quanto nelle persone in età avanzata può portare isolamento, ulteriore declino fisico, depressione e persino istituzionalizzazione.

• Ferite alla testa

• Fratture: frattura al polso, anca, bacino, costole e vertebre sono le più comuni

• Una prolungata permanenza a terra senza riuscire ad alzarsi può avere conseguenze anche gravi e considerevoli.

• Cadute multiple possono portare al ricovero in ospedale con conseguenti complicazioni sia fisiche che cognitive.

Cosa fare se l' anziano assistito cade?

Non banalizzare l'evento anche se non ha avuto conseguenze. La caduta potrebbe essere sintomo precoce di una o più condizioni curabili. Chi si prende cura dell'anziano a domicilio deve informare tempestivamente il medico di famiglia per valutare i fattori di rischio, la terapia farmacologica in atto o eventuali difetti nella vista o nell'udito.

Il medico potrà valutare lo stato di salute delle ossa ed eventualmente diagnosticare una osteoporosi.

L'importante è fare svolgere all'anziano un regolare esercizio fisico, anche semplicemente una passeggiata per mantenere il più possibile equilibrio e mobilità.

Rendere sicura la casa per gli anziani

L'assistente familiare insieme alla famiglia può cercare di garantire che in casa non siano presenti ostacoli o pericoli per la deambulazione. Eliminare i tappeti, rimuovere gli oggetti ingombranti negli spazi di movimento, verificare che i cavi elettrici e i fili del telefono non creino possibilità di inciampo, mettere strisce antiscivolo sui gradini.

Buona regola è illuminare bene gli ambienti, meglio lasciare punti luce anche di notte quando il rischio di caduta aumenta, assicurarsi che le scale siano fornite di corrimano.

In particolare in bagno è utile predisporre ausili e maniglie che permettano all'anziano di sentirsi sicuro.

Acquistare scarpe adeguate e con suole antiscivolo.

ULTIMA ma non meno importante è evitare di usare la cera sui pavimenti ed assicurarsi che il pavimento sia sempre asciutto.

E la tecnologia come viene in aiuto all'anziano che cade?

Esistono in commercio alcuni airbag, pensati appositamente per gli anziani al fine di salvaguardare femori e anche in caso di caduta. L' airbag si indossa come una cintura e il suo funzionamento è davvero semplice. All'interno della cintura ci sono due airbag da posizionare sui lati del bacino. Quando il sensore avverte la caduta dell'anziano i due cuscini immediatamente si gonfiano attutendo la caduta.

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK