Return to site

Inappetenza degli anziani in estate

proponi un buon GELATO

· alimentazione,anziani,estate,gelato

Con l’arrivo del caldo negli anziani spesso si avverte un calo di appetito e una difficoltà maggiore a bere. Per compensare la perdita di sodio, senza affaticare l’apparato digerente, allora è bene mangiare poco, preferendo il pesce alla carne e il formaggio fresco a quello stagionato.

Bere spesso, almeno dieci bicchieri d’acqua al giorno è un altro consiglio importante, e se l’acqua proprio non va giù si può proporre anche il tè o succhi di frutta evitando però bevande gassate.

Un’ottima merenda rinfrescante e nutriente, considerato da molti un vero e proprio sostituto del pasto è il GELATO.

Ha origini antichissime (c’è chi lo fà risalire addirittura ad Abramo) o lo attribuisce agli antichi romani, il 500' ne segna il trionfo prima in Italia poi nel resto dell’Europa e del mondo ed è proprio un pasticcere siciliano ad aprire il primo caffè a Parigi alla fine del 700'.

Apprezzato da tutti e diffuso sempre di più chi non ricorda il Mottarello, il primo gelato confezionato che esce nel 1948.

Ad oggi che sia artigianale o confezionato, gustare un gelato è comunque sempre un piacere! Dona dolcezza, freschezza e allegria. Studi affermano che queste sensazioni sono comuni a tutti coloro che consumano un gelato indipendentemente dall’età, dalle condizioni sociali e culturali e le sensazioni che suscita vengono paragonate all’ascolto di buona musica o all’euforia per una vincita!

Il gelato agli Italiani piace, fà estate, mette allegria ed unisce..., tutti messaggi che la comunicazione ben utilizza negli spot pubblicitari.

Ve lo ricordate l’indimenticabile spot dei gelati MOTTA: “C’è Gigi ? E la Cremeria ?”

I gusti preferiti rimangono quelli classici :

  • cioccolato
  • nocciola 
  • limone 
  • fragola

Il Gelato, oltre ad essere un grande piacere, è soprattutto un alimento nutriente e digeribile che può entrare nella dieta di moltissime persone.

Contiene molta acqua e per questo favorisce l’idratazione essenziale negli anziani durante la stagione calda ma anche fibre, proteine, carboidrati, minerali, vitamine e perfino…. aria! Ebbene si è proprio l’aria che lo rende soffice e cremoso.

Il gelato allora può essere un prezioso alleato per gli anziani inappetenti preferendo quelli alla frutta e di buona qualità e se come i ricercatori affermano "l’estate nelle persone di una certa età può aumentare ansia e depressione" il gelato diventa un toccasana!

Può essere consumato anche dai diabetici se sostituisce la frutta di fine pasto o consumato come alternativa a pane e patate.(www.diabete.net)

E se tutto questo non bastasse per convincerci che consumare il gelato fà bene, un altro buon motivo che può indurci a farlo è la solidarietà. L’iniziativa infatti, “UN GELATO SOSPESO” che anche quest’anno grazie all’associazione “Salvamamme” ritorna, permette di lasciare un gelato pagato. L’associazione Salvamamme” provvederà a coordinare l’invio dei gelati a case famiglia con minori, centri per anziani e case protette per donne maltrattate con minori, regalando sorrisi!

Come fare? Basta recarsi in una delle gelaterie aderenti, prendere un gelato pagandone due. Uno rimarrà “sospeso” per la famiglia in difficoltà economica che entrerà nel negozio chiedendo un gelato sospeso.

Per chi cerca un ‘gelato sospeso, l’elenco è sul sito (gelatosospeso.it).

Credo allora non ci siano più scuse:

mangiare un gelato regala un sorriso a chi lo gusta e agli altri!

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly